Questo è il calendario ufficiale delle attività culturali, alcune già in fase di realizzazione per il progetto di rivitalizzazione del centro storico, e altre già in planning esecutivo.

Le date indicate potrebbero subire variazioni all’unico e solo scopo di evitare accavallamenti con altre manifestazioni locali, le quali hanno periodi decisi, ma date non ancora certe e da programmare.

 

 

 

 

A partire da novembre 2019 la Fondazione sarà operativa con una serie di eventi che prevedono :

1- L’apertura e la presentazione delle attività della Fondazione

2- l’apertura del Laboratorio del Cantiere Scuola di Manutenzione Conservativa al piano terra di Palazzo Fioranti con la nuova porta su cui fare manutenzione conservativa. L’antico carro. Cosa fare? Cosa si può e cosa conviene fare?

 

3- l’apertura al primo piano di Palazzo Fioranti della mostra Un sogno in bottiglia.

Tutte le attività in programmazione sono di supporto all’ospitalità culturale che si programmerà attraverso  brevi soggiorni organizzati a far conoscere le le eccellenze territoriali attraverso arte, cultura e cibo.

Attività in programma

Campus 

Cantiere scuola di manutenzione conservativa CSMC

Coltura e cultura

Itinerari del silenzio

3D DDD- Three Digital Detox Days

Itinerari religiosi e del silenzio in Istria, nei luoghi della ex-Jugoslavia

Fondazione Ars et Labor proporrà e organizzerà per i propri soci viaggi sia di gruppo che individuali e gite, volte a far conoscere ed amare questa porzione specifica di territorio istriano che non è sul mare, soprattutto nei periodi primaverili e autunnali e durante le festività. La cultura, la storia,  i borghi e il cibo; i luoghi della spiritualità e della religiosità nei territori che furono della ex-Yugoslavia; per la riscoperta della biodiversità, legando in una rete efficiente quello che già oggi si fa in maniera disomogenea. Tutto per iniziare proprio da Dignano un nuovo possibile percorso di ospitalità  sostenibile, culturale e della salute, con  la possibilità di ampliare la piccola ricettività di ospitalità di Fondazione, usando quella locale – purché dotata degli standard minimi richiesti di elegante semplicità, collaborando con i soggetti privati specificatamente interessati a lavorare in questo settore di mercato, ovvero in futuro, nel riuso delle strutture storiche per creare ricchezza e lavoro nelle comunità locali, con attenzione vera alla valutazione di impatto ambientale e senza consumare territorio.

Viaggi e corsi di pochi giorni per il riposo dello spirito.Oltre ai già citati itinerari si proporranno corsi di cucina tradizionale presso San Martin, corsi di restauro delle bambole, giornate di introduzione al Feldenkrais  fino ai corsi di conoscenza dell’olio con la  partecipazione alla raccolta delle olive e alla loro spremitura; con la partecipazione alla vendemmia, per continuare con le gite in bicicletta… a creare fidelizzazione.

Usando sempre e solo singoli e specifici contributi europei e privati.

 

La cultura è il modo in cui si fanno le cose.

Proposte di incontri futuri: 

Ottobre 2019

Pagano e Cuzzi. 2 architetti del ’900

aprile 2020

1- Le erbe spontanee: dalla cucina alla cura del corpo.

2- Dalla Regio augustea ad Arsia. Duemila anni di miniera.

3- Scalpellini d’Istria a Venezia, Veneziani in Istria.

maggio 2020

1- Passeggiando per Via Merceria. Sette giovani artisti in vetrina e aperitivo in san Martin

2- Ipotesi su tre giorni di moda per giovani stilisti croati. Giornata di studio.

3- La presenza in Istria nell’anno Mille: giornata di studio

giugno 2020

1- L’Istria dal 1100 al 1200. Documenti

2- L’Istria nel 1300 e 1400. Parte prima

3- L’Istria nel 1300 e 1400. Parte seconda

settembre 2020

1- L’Istria tra il 1400 e il 1500 lo Statuto di Dignano.

E’ possibile un ritorno?

2- L’Istria nel 1500 tra Venezia e Austria.

3- 1600. Peste in Europa e Inquisizione a Dignano.

ottobre 2020

1- Il secolo XVIII a Dignano.

2- Dignano nel 1800.

3- il 1900: dal Futurismo al lavoro in fabbrica all’Operaismo.

novembre 2020

1- La presenza Carmelitana e la sua influenza nell’architettura religiosa in Istria nel

periodo che va dal 1100 al 1660.

2- Giovanni Contarini: Cristo condivide il pane: una proposta per la Metodologia della conservazione.

Un metodo di fundraising locale.

3- L’eccellenza e la diversità nella differenza della Malvasia: tre produttori a confronto tra Friuli-Venezia Giulia e Istria.

dicembre 2020

1- Studi preliminari per il recupero del piccolo molo oleario a Barbariga. Dalla X Regio augustea: la possibilità di valorizzazione dei percorsi paesaggistici e archeologici, Architetto Francesca Zanovello.

2- il costume veneziano a Parenzo nel periodo barocco

3- Mostra fotografica monografica di Matteo Cardin