skip to Main Content

Beati gli uomini di buona volontà. Beati i visionari che sanno concretizzare i propri sogni, ostinati, capaci, perseveranti. Bruno Girardello, veneziano, un passato da antiquario, curatore di mostre, ma soprattutto grande restauratore di opere private e pubbliche, in Italia e all’estero, è uno di questi. Dell’amore, fattivo oltre che ideale, per la propria cultura, ha fatto progetto. Un progetto ambizioso, visionario appunto, ma che ha saputo coniugare le tracce della presenza veneziana in un contesto già europeo; ne è nata una Fondazione, la Ars et Labor, da lui diretta, che opera in uno stupendo borgo istriano, una decina di chilometri da Pola, in terra croata: Dignano, in croato Vodnjan, in veneto Dignan.

Leggi tutto l’articolo sul sito ènordest.it

Back To Top